Chi siamo

L’avventura nei territori inesplorati del dopo-Covid è appena avviata. Per ora cominciamo solo a intravedere i cambiamenti strutturali che il virus ha prodotto e produrrà nelle nostre vite. Registrarli, metabolizzarli, organizzarli sarà un percorso lungo e sorprendente, inedito e anche doloroso. Come tutti i veri cambiamenti. Le euristiche – gli schemi mentali ripetitivi, comodi, conformisti che determinano la gran parte dei nostri comportamenti – spingono per replicare procedure, modi di essere e stili di vita antevirus, cercando di archiviare come un brutto sogno la quarantena. Ma il paradosso è che proprio con la nostra reclusione abbiamo già trasformato il mondo di fuori, e ora – brutalmente – le nostre menti non devono fare altro che adeguarsi. Non sarà semplice: il processo può generare superficiali entusiasmi, illusioni, contraccolpi, profonde depressioni. Per questo andrà affrontato guardando innanzitutto dentro di noi, con razionalità, coraggio e spirito positivo. Da Umani Digitali quali siamo diventati.