Formazione

Nel panorama iper connesso e globalizzato di oggi è importante mettere la formazione al centro dello sviluppo del mercato del lavoro, attraverso l’aggiornamento costante delle competenze, strategiche e fondamentali per affrontare al meglio questo mondo ritrovato. Per questo, ora più che mai, è necessario intervenire sulla formazione dei più giovani, già dai primi anni di scolarità, e degli adulti attraverso il potenziamento e la promozione di processi di reskilling dedicati ai lavoratori in forza. 

Formare le persone sarà la sfida da vincere nell’immediato: grazie al nuovo bagaglio di competenze, saranno in grado di rispondere alle esigenze delle imprese e del mercato del lavoro.  Le imprese hanno sempre più bisogno di competenze digitali, spesso insufficientemente garantite dal modello italiano in maniera uniforme su tutto il Paese. Da qui è opportuno che ripartano le scuole e le università in un progetto di riforma, accogliendo nuovi modelli di apprendimento in grado di potenziare le competenze acquisite.

Le hard skill da sole non bastano: è indispensabile aprirsi alla cultura e sviluppare competenze trasversali, relazionali e cognitive, per cogliere appieno le nuove opportunità che arrivano dal cambiamento in atto.

Imparare ad imparare: sarà questa la nuova parola d’ordine.